Vai al contenuto
Diminuisci la visualizzazione Incrementa la visualizzazione Resetta la visualizzazione
SINP - Vai al Portale territoriale Provinciale

Attività

In materia di Bonifica di Siti Inquinati il 5° Servizio espleta le funzioni attribuite alla Provincia dal D.Lgs. 152/2006 - Titolo V della Parte Quarta - svolgendo le indagini e le attività istruttorie, avvalendosi della competenza tecnica dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, coordinandosi con le altre amministrazioni. Alla luce delle nuove Linee Guida Regionali, di cui alla D.G.R. 329 DEL 14.03.2011, alla Provincia sono attribuite le seguenti funzioni, in particolare: Istruttorie art. 242 * la Provincia, con il supporto tecnico scientifico dell'ARPAM, si attiva nei quindici giorni successivi alla richiesta da parte del comune in ordine alle azioni da intraprendere per la verifica e gli accertamenti propedeutici alla conclusione del procedimento di notifica; * partecipa alle conferenze dei servizi convocate dal comune competente, che detiene il coordinamento delle Amministrazioni invitate, in ordine all'istruttoria di Indagini Preliminari, Piani della Caratterizzazione, Analisi di Rischio sito specifica, Progetti operativi di bonifica o dimessa in sicurezza operativa o permanente; Ordinanze art. 244 * Individuazione del responsabile della contaminazione ed emissione delle ordinanze (art. 244 c. 2). Obbligo intervento e di notifica da  parte dei soggetti non responsabili della potenziale contaminazione art. 245 * la Provincia svolge le indagini per l'individuazione del responsabile dell'evento di superamento (art. 244 c. 1 e art. 245 c. 2) e, sentito il Comune, emette l'ordinanza, a carico del responsabile, di cui all'art. 244 c.2. Procedure per la certificazione dell'avvenuta bonifica del sito art. 248 la Provincia: * rilascia la certificazione di avvenuta bonifica che dovrà accertare la conformità degli interventi di bonifica, di messa in sicurezza permanente e di messa in sicurezza operativa, al progetto approvato, sulla base di una relazione tecnica predisposta dall'ARPAM territorialmente competente. Tale certificazione è richiesta alla Provincia secondo il modello d'istanza di cui all'allegato "C" nonché corredata della documentazione di cui all'allegato "D". Procedure Semplificate per aree di ridotte dimensioni art. 249 (aree di dimensioni non superiori a 1.000mq) la Provincia in analogia alle procedure di cui all'art. 242: * con il supporto tecnico scientifico dell'ARPAM, si attiva nei quindici giorni successivi alla richiesta da parte del comune in ordine alle azioni da intraprendere per la verifica e gli accertamenti propedeutici alla conclusione del procedimento di notifica;