Vai al contenuto
Diminuisci la visualizzazione Incrementa la visualizzazione Resetta la visualizzazione
SINP - Vai al Portale territoriale Provinciale
“Una soluzione per la bruciatura di sfalci e potature”

Approfittando della presenza del senatore Aldo Di Biagio, vicepresidente della Commissione Ambiente del Senato, all’inaugurazione della centrale idroelettrica di Monte San Martino, il presidente Antonio Pettinari non ha perso ha l’occasione per sottoporre al parlamentare un problema che sta assillando gli agricoltori: la vietata bruciatura di sfalci e potature.
La “terra dei fuochi”, infatti, ha prodotto una normativa nazionale che definisce un piano d’azione per le emergenze ambientali e industriali.
L’illecito smaltimento di rifiuti è diventato, finalmente, sanzionabile penalmente, ma nel reato penale è stata inclusa anche la combustione, in pieno campo, dei residui vegetali derivanti dalle lavorazioni agricole e forestali.
In tutta Italia si è creata, così, una situazione paradossale, dal momento che da secoli nelle campagne il materiale vegetale in eccesso viene eliminato bruciandolo, e questa pratica è addirittura riconosciuta come tecnica agricola.
Essendo, fra l’altro, proprio questa la stagione, Pettinari si è fatto portavoce delle preoccupazioni e dei disagi degli agricoltori, ottenendo da Di Biagio l’impegno per arrivare a una soluzione, anche attraverso un emendamento da inserire in un provvedimento legislativo.

  • Data di pubblicazione: 17/03/2014 ore 17:01
Condividi questa pagina con:
Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • TwitThis
  • MySpace
  • Live-MSN
  • Wikio IT
  • MisterWong
  • Y!GG
  • Webnews
  • Digg
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Alltagz
  • Ask
  • BarraPunto
  • blinkbits
  • BlinkList
  • Bloglines
  • blogmarks

Cerca nel sito